Quali sono i trend del 2018 nell’e-commerce? Come si sta evolvendo questo settore e quali sono le opportunità emergenti e i potenziali punti critici da conoscere?

Shopify ha pubblicato un articolo molto approfondito sul futuro dell’e-commerce, una panoramica completa della situazione attuale e una previsione di ciò che avverrà basata su dati statistici.

Il 37% degli acquisti online avvengono oggi su Amazon, il gigante del retail che entro 3 anni sarà responsabile della metà di tutte le vendite effettuate online, perciò si può sostenere che tanto il settore e-commerce quanto Amazon siano ancora in una fase iniziale di sviluppo.

Nonostante le previsioni futuristiche a proposito di spedizioni degli ordini con i droni e il servizio di consegna garantito in 2 ore, le potenzialità in crescita sono altre.

I 10 trend da osservare per capire come cambierà l’e-commerce

1. L’e-commerce è in crescita ma rappresenta il 9,1% delle vendite retail. La parola chiave è strategia omnicanale: le aziende non devono trascurare i clienti che acquistano in negozio e al contempo migliorare l’esperienza di acquisto online sulle piattaforme e-commerce
2. L’e-commerce B2B sta sovrastando il B2C. Il volume delle transazioni degli e-commerce B2B ha raggiunto i 7,66 trilioni di dollari nel 2017, a fronte di 2,14 trilioni di dollari dell’e-commerce B2C.
3. L’e-commerce automation è accessibile alla maggior parte delle aziende. Abbiamo tratto il tema del Marketing Automation qui: www.enlabs.it/guida-al-marketing-automation-tutte-le-statistiche-aggiornate-bisogna-conoscere/. Shopify indica una serie di tool realizzati per la propria piattaforma e-commerce, un’opportunità che in precedenza non era prevista dalla maggior parte dei competitor.
4. La frammentazione è la sfida dei prossimi anni. Con la proliferazione dei device è mutato l’uso che i consumatori fanno dei media, Ogni canale ha le proprie peculiarità e le campagne marketing devono essere coordinate per ottenere la massima efficacia.
5. L’e-commerce multicanale è la soluzione alla frammentazione. La maggioranza degli utenti effettua un acquisto dopo aver interagito con almeno 2 touchpoint. Perciò è essenziale progettare un’infrastruttura per la propria attività commerciale che mantenga e gestisca il retailing multicanale.
6. Le potenzialità degli e-commerce internazionali non sono abbastanza sfruttate. Come si evince dal grafico, il mercato si sta espandendo soprattutto in Asia, dove si concentrerà l’85% della futura classe media entro il 2020. Occorre cogliere questa opportunità affidandosi a partner di fiducia per raggiungere Paesi in cui vigono regole e vincoli differenti.

Largest ecommerce markets
7. Il mobile sta diventando la modalità preferita per l’acquisto online. Nonostante la crescente prevalenza del traffico mobile sui propri siti e-commerce, i retailer stanno ancora cercando di comprenderne la portata. Alcuni utenti si limitano a guardare i prodotti, altri invece sono a proprio agio nel fare acquisti via smartphone. Nel Regno Unito, per esempio, le vendite via mobile sono triplicate nella prima metà del 2017
8. Il Social Selling è una realtà consolidata: in media un adulto trascorre 5 ore al giorno sui propri device e il 50% del tempo lo passa sui social. Secondo una ricerca di Flurry, il 18,2% degli utenti ha acquistato prodotti direttamente sui social media. Nei prossimi anni questa percentuale aumenterà, via via che gli early adopter valideranno questa modalità di acquisto.
9. I micro-momenti sono il nuovo campo di battaglia. Il marketing è sempre più granulare, perciò è fondamentale presidiare quegli istanti in cui un utente decide di soddisfare un bisogno o una necessità. Per fare questo occorre ottimizzare ogni singolo dettaglio, dalle email transazionali alle notifiche di spedizione, dalle conferme di avvenuto acquisto agli aggiornamenti degli status.
10. I contenuti sono il Sacro Graal dell’engagement per gli e-commerce. I contenuti efficaci devono essere utili, didattici e devono intrattenere. Secondo Hubspot, l’utilizzo di contenuti efficaci può raddoppiare il tasso di conversione di un sito dal 6 l 12%.

I cambiamenti decisivi per gli e-commerce, in definitiva, non saranno i droni, bensì una serie di piccoli passi che le aziende dovranno seguire per adattarsi ed evolversi, approfittando delle nuove opportunità per intercettare i potenziali clienti con maggiore efficacia.

E-commerce: 10 trend per il 2018 da non ignorare

Fonte: www.shopify.com/enterprise/the-future-of-ecommerce

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata