I dati più aggiornati relativi agli acquisti dei web shopper italiani su siti e-commerce sia italiani sia stranieri indicano un mutamento nelle abitudini degli utenti e, dall’altra parte, un incremento di fatturato grazie ad alcuni settori trainanti.

Secondo il rapporto stilato da Osservatori.net è il comparto fashion ad aver aumentato il suo peso: è passato infatti dal 6% sul totale al 10% in soli 4 anni, dal 2012 al 2016.

Come evidenziato nell’infografica “L’online nel fashion: un canale che fa tendenza”, l’importo complessivo speso dai consumatori online nel 2016 per abbigliamento e accessori è pari a 1,8 miliardi di euro, un aumento del 25% rispetto al 2015.

Le abitudini di acquisto online degli utenti italiani

Credits: www.osservatori.net/it_it/pubblicazioni/infografiche/l-online-nel-fashion-un-canale-che-fa-tendenza-1

È interessante verificare la distribuzione della domanda per tipologia dei prodotti: il 46% degli acquisti concerne il mass market, il 36% il luxury e il 18% gli articoli sportivi.

Un dato illuminante riguarda proprio la moda di lusso, poiché l’80% delle vendite degli e-commerce italiani a utenti stranieri è costituito da questa nicchia di mercato.

Per migliorare l’efficienza del proprio sito e-commerce, in vista di ottime potenzialità di crescita del fatturato, occorre tenere conto delle funzionalità più apprezzate dagli utenti, come i motori di ricerca semantici, per facilitare la selezione del prodotto desiderato, i dati di dettaglio sulla vestibilità, una feature fondamentale per chi acquista abiti online, e il tracking in real time della spedizione per sapere quando il prodotto sarà consegnato.

Per approfondire l’argomento e conoscere tutte le statistiche svolte da Osservatori.net, si può scaricare l’infografica tramite social login da qui: www.osservatori.net/it_it/pubblicazioni/infografiche/l-online-nel-fashion-un-canale-che-fa-tendenza-1.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata