È stata pubblicata in questi giorni l’ultima edizione dell’Osservatorio statistico sull’email marketing a cura di MailUp, report che prende in esame circa 13 miliardi di messaggi tracciati su un totale di 25 miliardi di invii effettuati nel 2015.

La ricerca, divulgata come e-book in pdf e scaricabile gratuitamente, segue di 2 anni il report precedente e offre una veduta d’insieme sulle tendenze in atto nell’email marketing.

Cosa emerge dal confronto fra gli ultimi 2 report? In prima battuta, si è verificato un abbattimento del numero di messaggi non recapitati (-84,5% rispetto al 2013) e il raddoppio delle condivisioni sui canali social (+123%), indice di un miglioramento dei sistemi di deliverability e una maggiore attenzione alla pulizia delle liste.

Osservatorio sull'email marketing, tutti i dati statistici del 2016

I valori di apertura delle email crescono sempre di più e va sottolineato il risultato delle email transazionali, che registrano ottime performance sia in ambito B2B che B2C.

MailUp report 2016 statistiche

Tra DEM e newsletter il confronto è vinto da queste ultime, evidentemente più gradite per i contenuti informativi richiesti esplicitamente.

La ricerca di MailUp presenta inoltre delle analisi per settore merceologico che confermano la duttilità dell’email marketing, uno strumento efficace che ottiene risultati sensibilmente differenti in base all’ambito di utilizzo.

Da mettere in risalto anche i trend relativi alla stagionalità: nei mesi estivi si verifica costantemente un calo delle percentuali di open rate, fenomeno che dovrebbe indurre a provare altri canali per comunicare con i clienti in quel periodo dell’anno.

Come afferma Cinzia Marini, Business Analyst di MailUp: “Oggi più che mai, conoscere a fondo il panorama di riferimento è un requisito fondamentale per comprendere i propri numeri e ridefinire, giorno per giorno, strategie aziendali di successo”.

Per scaricare l’e-book occorre compilare il form su questa pagina: http://lp.mailup.com/it/osservatorio-mailup-2016/.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata